Si è concluso ieri lo spoglio per il rinnovo di RSU/RLS (rappresentanze sindacali unitarie e rappresentanti della sicurezza) in Fincantieri con la vittoria netta della Fiom-CGIL che, conquistando la maggioranza assoluta, diventa il primo sindacato nell’azienda.

Si è trattato di una forte prova di democrazia e di rappresentanza con un’altissima partecipazione al voto, oltre il 90% dei lavoratori .

Con 264 voti, la Fiom raddoppia rispetto alle elezioni precedenti e a Fim e Uilm: ottiene 5 delegati RSU su 9 e 2 RLS su 3.

Questa vittoria è il risultato del grande impegno di tutto il gruppo dirigente presente nel cantiere dorico che, con coerenza, determinazione e nel rispetto della democrazia, ha lavorato con impegno anche in quest’ultimo anno così difficile, aggravato dalla pandemia.

I delegati, militanti e iscritti Fiom Cgil hanno fatto vivere quotidianamente nel luogo di lavoro i valori che caratterizzano il sindacato come la tutela dei diritti contrattuali, il rispetto delle regole sulla salute e sicurezza cercando di riportare la legalità all’interno della giungla di appalti e subappalti.

A tutti loro va il ringraziamento più sincero per il lavoro svolto.

Alla nuova RSU, composta da Massimiliano Anastasi, il delegato più votato in assoluto con 72 voti, Marco La Fata, Cristian Radoni , Ruberti Luca e Lupini Roberto, va tutto l’ incoraggiamento e il sostegno per continuare con passione tutte le battaglie a difesa dei lavoratori e lavoratrici di Fincantieri Ancona.

Fiom-Cgil Ancona

Ancona, 20 maggio 2021

Continua a leggere qui

Fonte: fiom-cgil.it