Una grande manifestazione in Val Susa per difendere la Tav e sostenere le forze dell’ordine e i lavoratori impegnati nella realizzazione dell’opera. A proporla è Ottavio De Luca, reggente della Filca-Cisl Piemonte. “Il grave e violentissimo attacco andato in scena ieri – dichiara – dimostra che sono ancora attivi gruppi di teppisti, il cui unico scopo è usare il pretesto della Tav per creare tensioni e incidenti. Si tratta di una violenza inaccettabile e pericolosa: ieri il bilancio è stato di due poliziotti feriti, ma in questi anni di vera guerriglia sono stati tantissimi i feriti tra le forze dell’ordine e gli stessi operai, senza contare le minacce di morte rivolte ai sindacalisti. Lo Stato non può tollerare questi atti: è per questo motivo che ci rivolgiamo all’Ance e alle altre due sigle sindacali del settore, FenealUil, e Fillea-Cgil, per organizzare una manifestazione in Val Susa, utile a ribadire il nostro sì convinto alla realizzazione di questa opera di fondamentale importanza per lo sviluppo dell’intero Paese, e per assicurare la nostra vicinanza sia alle forze dell’ordine impegnate a difenderla che ai lavoratori che con fatica e impegno la stanno realizzando”, ha concluso De Luca.

Continua a leggere qui

Fonte: cisl.it