Vediamo insieme i pagamenti da parte dell’Inps nella settimana che parte dal 16 agosto, il giorno dopo Ferragosto.

NASpI/Dis-Coll: i pagamenti erano attesi nella data indicativa del 10 agosto ma in molti casi non si sono visti con la solita puntualità e molti nostri lettori ci hanno segnalo uno slittamento a dopo Ferragosto: accedendo su MyInps le prime date disponibili dicono 16 agosto.

Sulla NASpI poi c’è anche il problema della mancata sospensione da parte dell’Inps del décalage, la decurtazione dell’importo. L’Istituto ha confermato giorni fa che la sospensione sarebbe stata realizzata anche se con ritardo, quindi sulle future erogazioni Inps (clicca qui).

Reddito di Emergenza: la scorsa settimana sono arrivati i primi esiti delle domande del Rem 4 mensilità del Decreto Sostegni bis (domande chiuse il 31 luglio). Già dal 10 di agosto molti beneficiari hanno iniziato a ricevere i primi esiti, con grande stupore delle famiglie che attendevano il via libera dopo il 15 del mese come indicato da Inps. Quindi buona parte dei pagamenti avverrà in questa settimana a partire dal 16 agostocome da consuetudine Inps.

Mentre per chi attende ancora le rate del ‘vecchio Rem’ (Rem 3 mensilità Decreto Sostegni 1) i pagamenti continuano con una certa regolarità. Anche qui le date sono successiva al 15 del mese. Alcuni lettori ci segnalano addirittura doppi accrediti in date diverse (ad esempio il 18 e il 19 di agosto): segno che Inps vuole liquidare le rimanenti rate del primo Decreto Sostegni insieme, in modo da poter procedere poi con le rate del Decreto Sostegni bis.

Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza – La settimana scorsa si sono registrati (già in data 10 agosto) i primi ‘accrediti’ per coloro che:

  • dopo aver fatto damanda attendono la prima rata che in genere viene pagata il 15 del mese, ma come detto c’è stata un’anticipazione a questa settimana;
  • coloro che hanno terminato i primi 18 mesi e hanno fatto domanda di rinnovo.

In questa settiman ci sarà dunque la ‘coda’ dei pagamenti di coloro che hanno le caratteristiche anzidette.

Bonus bebé (o Assegno di Natalità): anche in questo mese il Bonus sconta (per ora un leggero) ritardo. Le prime date dei pagamenti erano attese per la settimana scorsa ma sembra proprio che ci si debba rassegnare ad un rinvio a verificare la situazione nella settimana dal 16 al 21 agosto, sperando che sia quella decisiva.

Bisogna ricordare che anche nel mese di luglio c’è stato un ritardo considerevole: i pagamenti sono praticamente arrivati a fine mese. 

Assegno temporaneo figli o Assegno ponte: coloro che hanno fatto domanda nei primissimi giorni di luglio – e quindi non i beneficiari di Rdc – hanno iniziato a ricevere i pagamenti dell’Assegno temporaneo già nei primi giorni di agosto e in questi giorni. Si tratta – come ha fatto sapere proprio Inps attraverso i propri canali social – della liquidazione dei primi “17 mila assegni.

Altri cittadini pur avendo ricevuto risposta positiva da Inps (esito “ACCOLTA”, anche da due settimane) non hanno ricevuto alcun pagamento, che dovrebbe materializzarsi dal 16 agosto in poi. Ciò vale anche per coloro che hanno fatto domanda dal 5-7 luglio in poi (le date – va ribadito – sono indicative).

Bonus 800 euro braccianti agricoli e 950 pescatori autonomi: la settimana scorsa sono arrivati i primissimi pagamenti ufficiali dei due Bonus Covid con le prime date disponibili nei giorni 9-10-11 agosto per chi ha avuto l’accoglimento della domanda all’Inps. Si è trattato tuttavia di una prima tornata di pagamenti che continueranno la settimana prossima con i lavoratori che visualizzano già nel Cassetto previdenziale del cittadino le date dal 16 agosto in poi. 

Per chi ha avuto una risposta negativa dall’Inps vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento in cui è indicato cosa fare: clicca qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina  Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.