Parte il Bonus per l’esonero contributivo Inps per 3.000 euro nell’anno 2021.

Bonus contributi Inps 3.000€: a chi spetta

Dal 25 agosto infatti i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni previdenziali Inps possono presentare domanda di esonero contributivo per l’anno 2021, così come previsto dall’articolo 1, comma 21, della legge 178/2020.

Da qualche giorno è già attiva invece la domanda per la Cassa i professionisti iscritti a un Albo (ingegneri e architetti, commercialisti, ragionieri, avvocati, ecc.) che va inoltrata al proprio istituto di appartenenza.

Più esattamente la riduzione sui contributi si applica a:

lavoratori iscritti alle gestioni speciali dell’assicurazione generale obbligatoria (artigiani e commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri) e lavoratori iscritti alla gestione separata sempre dell’Inps e che dichiarano redditi secondo l’articolo 53, comma 1, del Dpr 917/1986. Sono compresi i lavoratori soci di società e i professionisti componenti di studio associato. L’esonero spetta per i contributi 2021 dovuti a rate (fissi) o con acconti;

professionisti iscritti agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza di cui al decreto legislativo 509/1994 e al decreto legislativo 103/1996. L’esonero spetta per i contributi di competenza 2021 da versare con rate o acconti;

medici, infermieri e altri professionisti e operatori individuati dalla legge 3/2018, già collocati in quiescenza, a cui siano stati conferiti incarichi di lavoro autonomo o di collaborazione per far fronte all’emergenza Covid-19. L’esonero spetta per i contributi 2021 da versare con rate o acconti.

Bonus contributi Inps 3.000€: requisiti

Per entrambe le ipotesi (professioni con cassa privata e soggetti Inps) i requisiti sono gli stessi e sono quelli fissati dal decreto ministeriale del 17 maggio 2021.

Per poter beneficiare di questo bonus i titolari di partita Iva devono essere in possesso di questi requisiti:
– nel corso del 2020 devono aver registrato un calo del fatturato o dei corrispettivi almeno del 33% rispetto a quelli registrati nel 2019;
– nel corso del 2019 devono aver percepito un reddito complessivo di lavoro o, comunque, derivante dall’attività, che comporti l’iscrizione della gestione, non superiore a 50.000 euro.

Bonus contributi Inps 3.000€: incompatibilità

Ai fini del riconoscimento dell’esonero dei contributi, il beneficiario non deve essere:

  • titolare di contratto di lavoro subordinato;
  • di pensione diretta (fatta esclusione dell’assegno ordinario di invalidità o altri emolumenti corrisposti in caso di invalidità). E’ anche necessario non aver presentato altra domanda ad altra forma di previdenza obbligatoria.

Bonus contributi Inps 3.000€: come si calcola

Come detto l’importo massimo dell’esonero riconosciuto sarà pari a 3mila euro, e sarà eventualmente riparametrato su base mensile.

Solo per i soggetti appartenenti alle Casse professionali privatizzate l’esonero ha come oggetto i contributi previdenziali complessivi di competenza dell’anno 2021 in scadenza entro il prossimo 31 dicembre, fatta eccezione dei contributi integrativi che restano esclusi.

Il taglio dei versamenti si applica, nello specifico, per i seguenti contribuenti:

Bonus contributi Inps 3.000€: domanda

Per la presentazione della domanda gli utenti possono utilizzare i canali ordinari del sito Inps, accedendo al proprio Cassetto previdenziale del contribuente.

Questi i relativi percorsi:

per artigiani e commercianti, «Cassetto previdenziale per Artigiani e Commercianti», «Esonero contributivo art. 1, co 20-22 bis L.178/2020»;

per i coltivatori diretti, coloni e mezzadri, «Cassetto lavoratori autonomi Agricoli», «Comunicazione bidirezionale»;

per i professionisti iscritti alla Gestione separata, «Cassetto Previdenziale Liberi Professionisti», «Domande Telematiche», «Esonero contributivo L. 178/2020».

Come già indicato dall’Inps, chi intende presentare domanda di accesso può non versare i contributi in scadenza in data successiva alla pubblicazione della circolare 124 del 6 agosto 2021.

Una volta ricevuta la domanda, sarà l’Istituto a comunicare l’esonero, previa verifica tramite i propri sistemi istituzionali di comunicazione bidirezionale.

Bonus contributi Inps 3.000€: scadenza domanda

Come già evidenziato qualche giorno fa il termine di scadenza per tutti gli iscritti alla gestione separata e alle gestioni speciali Ago (artigiani e commercianti) è il 30 settembre 2021, mentre la scadenza per gli iscritti alle Casse previdenziali private è fissata al 31 ottobre 2021.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.