C’è tempo fino al 30 settembre per fare la domanda di esonero dei contributi Inps per autonomi e liberi professionisti, così come previsto dalla legge di bilancio 2021.

Si tratta dell’esonero parziale dei contributi previdenziali e assistenziali di queste due categorie di lavoratori (autonomi e liberi professionisti per l’appunto) iscritti alle gestioni INPS e alle casse previdenziali professionali autonome.

Per accedere all’esonero è necessario che abbiano questi requisiti:

  • aver percepito nel periodo d’imposta 2019 un reddito complessivo non superiore a 50.000 euro;
  • aver subito un calo del fatturato o dei corrispettivi nel 2020 non inferiore al 33% rispetto a quelli del 2019.

Più esattamente i beneficiari sono i soggetti iscritti:

  • alle gestioni speciali dell’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO): gestioni degli artigiani, dei commercianti, dei coltivatori diretticoloni e mezzadri;
  • alla Gestione Separata (articolo 2, comma 26, legge 8 agosto 1995, n. 335), che dichiarano redditi ai sensi del TUIR;
  • alle casse professioni autonome (decreti legislativi 509/1994 e 103/1996);
  • alla Gestione Separata, come professionisti e altri operatori sanitari (legge 11 gennaio 2018, n. 3) già collocati in pensione;
  • alle casse professioni autonome, come professionisti, medici, infermieri e altri operatori (legge 3/2018) già collocati in pensione.

L’Istituto ha fornito, per ogni categoria di lavoratori interessati, i requisiti e le indicazioni per usufruire del beneficio nella circolare INPS 6 agosto 2021, n. 124

Come già detto per ottenere il bonus “esonero” va fatta la domanda, come indicato nel messaggio 29 luglio 2021, n. 2761, e dovrà essere presentata entro il 30 settembre 2021, attraverso distinti modelli che verranno resi disponibili per ogni gestione INPS.

La pubblicazione dei modelli verrà resa nota con un nuovo messaggio dell’Istituto.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.