Col Green Pass obbligatorio da venerdì 15 per tutti i lavoratori il nostro settore dà qualche preoccupazione. Su alcune linee metro-ferroviarie di Roma anche il 5%, 10% di assenza potrebbe creare problemi operativi. Al momento non abbiamo una quantificazione precisa, ma è ipotizzabile che anche in Atac la percentuale di non vaccinati vada dal 10% al 20%, in linea con la media regionale e nazionale”.

Sono le parole di Fulvio Spelonca, segretario regionale Lazio dell’Orsa Tpl, il sindacato autonomo dei autoferrotranvieri. Il sindacato, che nel settore ha una discreta rappresentatività e firma anche gli accordi sindacali, non ha proclamato né aderito allo sciopero ad oltranza per 6 giorni che inizierà domani 15 ottobre, in coincidenza con l’avvio dell’obbligo di Green pass nei luoghi di lavoro.

Tuttavia, da informazioni interne e dai contatti con i lavoratori trapela che ci sono ancora molti lavoratori senza vaccino che non intendono pagarsi il tampone per avere il Green pass obbligatorio. Orsa Tpl Lazio fa una descrizione relativa al territorio di Roma e dintorni ma è chiaro che il problema è ben diffuso sull’intero livello nazionale, tanto più se c’è uno sciopero nazionale proclamato da un sindacato.

Secondo quanto rivelato dal sindacalista a repubblica.it “avrebbe potuto aiutare il tampone gratuito ai lavoratori (come fatto dal Ministero per i portuali, ndr) che insieme a Usb avevamo richiesto, ma al momento non ci sono stati riscontri positivi. Motivo per cui dal 15 di ottobre i lavoratori non vaccinati per ottenere il green pass dovranno farlo a spese proprie”, aggiunge annunciando possibili ritardi e disagi per l’utenza.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.