Inizia a vedersi un po’ di luce nel buio delle lungaggini delle procedure Inps a proposito del pagamento della 4a rata del Reddito di emergenza. Quella del mese di settembre che con due mesi di ritardo dovrebbe essere liquidata a novembre.

Fino a due giorni fa Inps aveva fatto sapere di essere ancora in attesa di autorizzazione ministeriale ai pagamenti e di non avere una data precisa. Poi la svolta ‘a metà’: l’autorizzazione è arrivata ma la data ancora non c’è.

Fino a ieri, quando Inps in una risposta ufficiale via social ha confermato lo sblocco finanziario delle risorse e si è finalmente pronunciato sui tempi:

Dunque le lavorazioni sono in corso e i pagamenti ci saranno a breve. Addirittura Inps ci fa sapere che ci saranno “presumibilmente entro fine della prossima settimana”. In altri termini entro il 20 novembre (è un sabato) Inps dovrebbe già aver pagato almeno una parte dei beneficiari.

Un importante passo in avanti, almeno sul piano comunicazione da parte dell’Istituto. Ma i veri esiti li vedremo la settimana prossima. Intanto ci sarebbe già un certezza da quello che dice Inps, i pagamenti non ci saranno intorno al 15 del mese, come ci aveva abituato sin dall’inizio delle erogazioni del Rem.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].