L’anno 2021 è giunto al termine e tutti i cittadini che nel 2022 faranno richiesta di prestazioni sociali agevolate e dei servizi assistenziali, o proseguire con la loro fruizione, dovranno provvedere a rinnovare l’ISEE o farlo per la prima volta.

L’ISEE, è un indicatore che prende in considerazione i valori del patrimonio mobiliare e immobiliare di tutti i componenti del nucleo familiare, e ha lo scopo di valutare la situazione economica di ogni famiglia.

Il nuovo ISEE, sarà necessario per tutti coloro che vorranno richiedere nell’anno 2022:

✓ servizi di pubblica utilità sociale (es. servizi per anziani, disabili, ecc.);

✓ usufruire dei servizi pubblici a tariffe agevolate (es. mensa scolastica, trasporto pubblico urbano, ecc.);

✓ richiedere l’esonero al pagamento di determinati servizi pubblici;

✓ richiedere determinate prestazioni assistenziali a sostegno del reddito (come il Reddito di cittadinanza, ecc.).

Per richiedere ed elaborare l’ISEE 2022, gli utenti dovranno esibire una serie di documenti, al fine di procedere al calcolo dell’indicatore della situazione economica equivalente.

ISEE 2022 i documenti necessari: ecco quali

Vediamo nel dettaglio quali documenti occorrono per richiedere ed elaborare l’ISEE 2022:

✓ Redditi 2020 di tutti i componenti del nucleo familiare: nello specifico se il contribuente ha presentato il 730 o l’UNICO PF, servirà quindi esibire il 730/2021 o UNICO PF 2021; nel caso in cui nessun componente del nucleo familiare o qualcuno di essi non avesse presentato alcuna dichiarazione dei redditi (730 o UNICO), basterà esibire la CERTIFICAZIONE UNICA 2021, rilasciata dal sostituto d’imposta.

✓ Redditi esenti percepiti nel 2020, come l’assegno di accompagnamento, borse e/o assegni di studio

✓ Redditi prodotti all’estero nel 2020;

✓ IRAP 2020 per imprenditori agricoli;

✓ Eventuali assegni di mantenimento per il coniuge o per i figli percepiti nell’anno 2020;

✓ Visura catastale degli immobili posseduti da tutti i componenti del nucleo familiare, aggiornati al 31/12/2020, suddetta certificazione immobiliare ha lo scopo di quantificare il valore immobiliare del nucleo familiare;

✓ Giacenza media 2020 e saldo al 31/12/2020 del patrimonio mobiliare posseduto da tutti i componenti del nucleo familiare; come il c/c postale, c/c bancario, libretti di risparmio, Bot, CCT, Buoni fruttiferi, azioni…;

✓ Quota capitale residua del mutuo al 31/12/2020 per l’acquisto dell’abitazione principale;

✓ Contratto d’affitto e copia dell’ultimo canone versato, nel caso in cui il nucleo familiare risiede in un’immobile locato;

✓ Per i lavoratori autonomi e società: esibire per l’anno 2020, il patrimonio netto risultante dall’ultimo bilancio presentato, ovvero lasomma delle rimanenze finali e dei beni ammortizzabili al netto degli ammortamenti;

✓ Se tra i componenti del nucleo familiare vi fossero dei soggetti invalidi, bisognerà presentare la certificazione che attesti il grado di invalidità, si fa presente che sono prese in considerazione solo componenti con un grado d’invalidità superiore al 67%;

✓ Indicare tutte le targhe delle auto e moto possedute con cilindrata superiore a 500, da tutti i componenti del nucleo familiare.

✓ Per i residenti in Trentino è obbligatorio dichiarare tutte le indennità Provinciali percepite nel 2020 (Assegno Unico Provinciale quota A e quota B, Assegno per le famiglie numerose, indennità reddituali collegate all’ICEF).

ISEE 2022 i documenti necessari: dove farlo

Per poter richiedere l’ ISEE 2022 è necessario recarsi al CAF oppure è possibile richiederlo collegandosi sul sito INPS – Isee precompilato.

Se l’attestazione ISEE 2022, viene richiesta tramite il CAF, occorre presentare ulteriori documenti:

  • Codice fiscale di tutti i componenti del nucleo familiare;
  • Carta d’identità del dichiarante;
  • Stato di famiglia.

V.G.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].