Il decreto 6 novembre 2021 n. 152 approvato dal Consiglio dei ministri e recante disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) ha previsto l’erogazione di un bonus alle imprese del settore turistico sotto forma di contributi e credito di imposta.

Il provvedimento è entrato in vigore il 6 novembre scorso, tuttavia la data precisa per accedere a questi contributi e crediti d’imposta non è ancora nota. Sappiamo però che il ministero del Turismo ha pubblicato una nota il 23 dicembre 2021 con la quale si prevedeva entro 60 giorni di attivare la piattaforma per le domande online, pertanto si può dedurre che questa piattaforma sarà attiva all’incirca entro la fine febbraio.

È stato tuttavia stabilito che lo spazio temporale utile per caricare le domande a sistema e presentare tutti i documenti necessari durerà solo 30 giorni, un periodo decisamente breve, meglio quindi iniziare fin da subito a reperire tutte le informazioni richieste e monitorare la questione.

Di seguito riportiamo tutte le informazioni utili da sapere riguardo questo bonus.

Bonus turismo Pnrr: cos’è

Si tratta di un contributo sotto forma di credito d’imposta fino all’80% erogato a tutti quelle categorie che hanno sostenuto delle spese per la realizzazione di uno o più interventi di incremento dell’efficienza energetica delle strutture, di riqualificazione antisismica e di eliminazione delle barriere architettoniche.

Affinché il requisito sia valido, questi interventi devono essere stati realizzati a decorrere dalla data di entrata in vigore del provvedimento e fino al 31 dicembre 2024.

Bonus turismo Pnrr: beneficiari

Secondo quanto previsto dal decreto, i beneficiari che possono richiedere il bonus turismo sono:

  • imprese alberghiere;
  • strutture che svolgono attività agrituristica;
  • strutture ricettive all’aria aperta;
  • imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale;
  • stabilimenti balneari;
  • complessi termali;
  • poli turistici;
  • parchi tematici acquatici e faunistici.

Bonus turismo Pnrr: domande

I soggetti beneficiari che vogliono presentare domanda dovranno farlo direttamente al ministero del Turismo solo in via telematica, cioè online.

La domanda dovrà essere trasmessa utilizzando una specifica piattaforma che il ministero stesso metterà a disposizione, presumibilmente entro fine febbraio.

Come già sottolineato in precedenza, ricordiamo che le imprese avranno solo 30 giorni di tempo all’apertura della piattaforma per trasmettere la loro domanda e caricare tutti i documenti necessari.

Durante questi 30 giorni sarà comunque possibile per le imprese modificare più volte i dati già inseriti. Allo scadere del tempo disponibile faranno fede la domanda e gli allegati presentati per ultimi in ordine temporale.

Bonus turismo Pnrr: documenti da caricare

Al momento di compilazione della domanda verrà richiesto di inserire diversi dati e allegare vari documenti. Ecco quali sono:

  • dati anagrafici del legale rappresentante;
  • copia di carta di identità e codice fiscale del legale rappresentante;
  • DURC in regola e valido;
  • descrizione dell’attività esercitata dall’impresa;
  • indicazione della sede presso cui sarà realizzato l’intervento;
  • dati catastali dell’immobile presso cui sarà realizzato l’intervento;
  • indicazione della tipologia di struttura ricettiva e dell’attività svolta nella sede oggetto di intervento;
  • progetto dell’intervento dettagliato indicando anche la data di inizio e di fine dei lavori;
  • copia del contratto di affitto o altra tipologia del contratto, solo se richiesto;
  • dichiarazione sostitutiva del certificato di iscrizione alla Cdc;
  • tutti i permessi e certificazioni necessarie per lo svolgimento dell’intervento.

Per conoscere maggiori dettagli su contributi aggiuntivi e compatibilità del bonus turismo clicca qui.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].