I percettori del Reddito di Cittadinanza riceveranno il Bonus 200 euro? , la risposta è chiara e l’ha data il Decreto Aiuti. Decreto che fissa però anche il confine tra chi, accedendo al RdC lo riceverà dall’Inps e chi no.

L’indennità una tantum anti-inflazione non sarà erogata da Inps a tutti coloro che possiedono la Carta RdC e ricevono mensilmente la rata del sussidio. Ne sono esclusi infatti coloro che hanno un contratto di lavoro dipendente perchè riceveranno l’accredito dei 200 euro direttamente in busta paga nel mese di luglio 2022 o quei nuclei dove il bonus arriva “ad altro titolo”.

Sarà quindi il datore di lavoro a corrispondere a questi lavoratori il bonus e per fare ciò i lavoratori (che siano anche percettori RdC) dovranno dichiarare di non riceverlo da Inps o da altro datore di lavoro (per chi ha più lavori).

Tale Dichiarazione va fatta con un Modello che è possibilie scaricare qui. Il Decreto infatti è chiaro su questo punto: l’indennità di 200 euro “non è corrisposta nei nuclei in cui è presente almeno un beneficiario delle indennità di cui all’articolo 31, e di cui ai commi da 1 a 16 del presente articolo”. In altri termini il Decreto dice che Inps non erogherà laddove nel nucleo familiare RdC ci sia almeno un soggetto (compreso il titolare RdC) che riceve l’indennità come dipendente (cioè attraverso il datore) oppure come pensionato o ad altro titolo (percettore NASpI, Bonus Covid 2.400-1.600 euro, ecc.).

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].