E’ possibile avere il Bonus 200 euro già nella Busta Paga di giugno 2022? La risposta è sì, vediamo come e chi spetta.

L’indennità Una tantum di 200 euro prevista dal Decreto Aiuti di maggio spetta anche ai lavoratori dipendenti, che sono la fetta più consistente dei beneficiari.

Secondo quanto prevede il Decreto Aiuti, e sottolineato da Inps in un messaggio di qualche giorno fa, l’articolo 31 dispone che l’indennità “è riconosciuta per il tramite dei datori di lavoro nella retribuzione erogata nel mese di luglio 2022”.

Requisito imprenscindibile per averlo è rientrare nell’esonero contributivo previsto dalla legge di Bilancio 2022: per approfondire clicca qui.

Il Decreto non stabilisce in maniera categorica che ai dipendenti il Bonus deve essere erogato con il cedolino paga di luglio. Ma come visto, si parla di ”retribuzione erogata nel mese di luglio 2022”.

Ciò significa che il Bonus può essere erogato anche con il cedolino paga di giugno 2022 se questo viene corrisposto materialmente al lavoratore durante il mese di luglio 2022. Sono molte le aziende, infatti, che per prassi erogano la retribuzione il mese dopo quello di competenza (in genere entro il giorno 10 o 15 del mese successivo). Per cui quelle aziende che corrisponderanno la mensilità di giugno durante i giorni cadenti nel mese di luglio potranno cogliere l’occasione per anticipare il Bonus 200 euro ai dipendenti e poi recuperarlo con il flusso Uniemens dall’Inps.

Per scaricare il Modulo di Autodichiarazione per avere il Bonus fai clic qui.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].