È un Inps molto attivo quello di questi primi giorni di luglio. Perché dopo l’accredito del Bonus 200 euro sulle pensioni, i primi accrediti della NASpI di luglio e il saldo degli arretrati dell’Assegno Unico, è partito anche un altro pagamento: quello della Carta Acquisti.

L’accredito della Social Card è bimestrale e cade sempre (o quasi) nei mesi dispari. Solitamente Inps dà il via ai pagamenti nei primi giorni del mese, ma se Poste (che si occupa di accreditare effettivamente la somma sulla carta) non è altrettanto puntuale, la ricarica rischia di slittare. L’ultima volta era successo con la ricarica di maggio-giugno, arrivata intorno alla ventina di maggio. I beneficiari degli 80 euro avevano dunque motivo di preoccuparsi.

Allarme rientrato. Nella giornata di martedì 5 luglio sono partite infatti le prime ricariche della Carta Acquisti. Ce lo conferma un nostro lettore, a cui è arrivato il tanto atteso sms:

Chi dunque fa parte della (risicata) platea dei beneficiari della Social Card sta iniziando a vedere il pagamento del bimestre luglio-agosto. Chi ancora non ha ricevuto il pagamento degli 80 euro non ha che da aspettare le prossime ore.

80 euro che, ricordiamolo, spettano solo a chi si trova in una situazione particolarmente disagiata e:

  • più di 65 anni;
  • figli che hanno meno di 3 anni.

Avvenuta la ricarica di luglio, mancheranno solo quella di settembre e quella di novembre.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].