HomeEvidenzaSupplenze GAE e GPS 2022/2023: quanti giorni per i 12 punti e...

Supplenze GAE e GPS 2022/2023: quanti giorni per i 12 punti e per l’anno di servizio?

Una domanda molto frequente soprattutto tra gli aspiranti docenti riguarda la quantità di giorni necessari a maturare i 12 punti che complessivamente possono essere attribuiti per una supplenza e quanti per maturare l’anno di servizio ai fini della carriera.

Sappiamo, infatti, che i punti sono fondamentali quando si aggiorneranno le graduatorie: più punti si maturano, più in alto sarà la propria posizione in graduatoria e di conseguenza ci saranno più possibilità di essere chiamati per primi.

Ma come funziona il sistema di conferimento dei punti? Sono gli stessi anche per l’anno di servizio?

Supplenze GAE e GPS 2022/2023: annualità di servizio

Nel caso specifico dell’anno di servizio i giorni di servizio devono essere 180. È il MIUR con la nota n.7526 del 24 luglio 2014 a chiarire che per annualità di servizio si intende il servizio prestato per almeno 180 giorni o il servizio prestato ininterrottamente dal 1° febbraio sino al termine delle operazioni di scrutinio o al termine delle attività educative per la scuola dell’infanzia.

Supplenze GAE e GPS 2022/2023: 12 punti

Le cose cambiano, invece, per la questione dei 12 punti. In questo caso, infatti, i giorni non serve che siano 180, devono essere almeno 166. Nelle tabelle di valutazione allegate all’OM 112 del 6 maggio 2022 si afferma che per il servizio specifico, ovvero il servizio prestato sulla classe di concorso o grado di istruzione, su posto comune o sostegno, per cui si procede alla valutazione, sono attribuiti, per ciascun mese o frazione di almeno 16 giorni, due punti, sino ad un massimo di 12 punti. Nello specifico, il calcolo è il seguente:

  • da 16 a 45 gg. uguale p. 2;
  • da 46 a 75 gg. uguale p. 4;
  • da 76 a 105 gg. uguale p. 6;
  • da 106 a 135 gg. uguale p. 8;
  • da 136 a 165 gg. uguale p. 10;
  • da 166 gg. in poi uguale p. 12.

Supplenze GAE e GPS 2022/2023: considerazioni

È importante però fare delle precisazioni:

  1. il servizio può anche non essere prestato in maniera continuativa;
  2. i 12 punti spettano anche nel caso in cui si tratti di servizio prestato ininterrottamente dal 1° febbraio sino alle operazioni di scrutinio o al termine delle attività educative per la scuola dell’infanzia.
RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -