SFL di Maggio in arrivo: le attività che garantiscono i 350€ [FOTO]

Sfl

Disposti i pagamenti del Supporto Formazione e Lavoro di maggio. Nelle scorse ore INPS si è messo a lavoro su uno dei sussidi che ha rimpiazzato il Reddito di Cittadinanza, il SFL appunto.

L’accredito ha un valore di 350 euro mensili e interessa i cittadini tra i 18 e i 59 anni con un ISEE entro i 6 mila euro.

Non tutti, ma solo coloro che decidono di partecipare a progetti di formazione, di qualificazione e riqualificazione professionale, di orientamento, di accompagnamento al lavoro e di politiche attive del lavoro comunque denominate (art. 12 del D.L. Lavoro 2023).

Supporto Formazione e Lavoro: la data di maggio

Per pagare il Supporto Formazione e Lavoro INPS ha deciso di riproporre il calendario che usava per erogare il Reddito di Cittadinanza. Gli accrediti del SFL (ma anche quelli dell’Assegno di Inclusione, l’altro sussidio sostitutivo del RdC) si dividono in 2 tranches:

  • dal 15 del mese successivo, per le domande pervenute nel corso del mese che maturano le condizioni dopo il 15 ma entro lo stesso mese;
  • dal 27 del mese stesso, per le domande pervenute entro il 15 del mese che soddisfano le condizioni sopra riportate alla stessa data.

A questo giro INPS ha deciso di rispettare perfettamente la data di accredito. Lunedì 27 maggio, infatti, partiranno i pagamenti, come si vede dalla foto seguente:

supporto formazione e lavoro

Riscuoteranno coloro che stanno già frequentando l’attività prescelta e che attendono dunque il pagamento di una mensilità diversa dalla prima.

Le attività che fanno avere 350 euro di SFL

Come detto, per avere il SFL non basta rispettare i requisiti. Serve anche che il richiedente si attivi nella ricerca di un impiego. L’attivazione del percettore avverrà mediante la partecipazione a progetti di formazione, qualificazione e riqualificazione professionale, orientamento, accompagnamento al lavoro e politiche attive del lavoro.

Ma quali sono nel dettaglio le attività a cui il richiedente può partecipare in cambio di un supporto mensile da 350 euro?

Il Decreto Lavoro ha definito le prestazioni remunerate che danno accesso al SFL:

  1. orientamento specialistico;
  2. accompagnamento al lavoro;
  3. attivazione del tirocinio;
  4. incontro tra domanda e offerta;
  5. avviamento a formazione;
  6. sostegno alla mobilità territoriale;
  7. lavori socialmente utili e progetti di utilità collettiva (PUC);
  8. supporto all’autoimpiego;
  9. servizio civile universale.

INPS riconoscerà i 350 euro mensili per tutta la durata del corso, per un massimo di 12 mesi. Se l’attività ha una durata inferiore a un anno perché gli operatori del centro per l’impiego ritengono che il percettore non abbia bisogno di una formazione prolungata, anche la fruizione del SFL durerà per meno di un anno.