Percorsi abilitanti, chi può fare il Docente tutor coordinatore? Bandi in Scadenza

Scuola

Vedono la luce i primi percorsi abilitanti da 60, 36 o 30 cfu, destinati a docenti con requisiti diversi a seconda del percorso formativo da scegliere.

Non tutte le Università ad oggi hanno pubblicato i bandi. Un requisito essenziale per l’avvio dei percorsi abilitanti è la selezione dei tutor coordinatori, da non confondere con i tutor dei tirocinanti che saranno docenti della scuola stessa in cui si svolgerà il tirocinio diretto.

Secondo il decreto MIM MEF MUR pubblicato in GU il 14 febbraio 2024 per l’a.s. 2023/24 il contingente complessivo di utilizzazioni è determinato in un massimo di 1.588 unità di esoneri totali o in un massimo di 3.176 unità di semiesoneri fino al 50% dall’insegnamento.

Requisiti

I docenti tutor coordinatori saranno selezionati tra il personale docente delle istituzioni scolastiche statali, da collocare in posizione di esonero o semiesonero fino al massimo del 50% dall’insegnamento.

Per essere nominati occorre essere in servizio a tempo indeterminato al momento della presentazione della domanda e possedere i seguenti requisiti:

  • essere docente a tempo indeterminato nella specifica classe di concorso, con almeno cinque anni di servizio a tempo indeterminato di cui almeno tre di insegnamento effettivo nella classe di abilitazione di riferimento negli ultimi dieci anni;
  • avere svolto attività documentata in almeno tre dei seguenti ambiti:

a)  supervisore del tirocinio;

b) conduzione di gruppi di insegnanti in attività di formazione in servizio;

c) esercizio della funzione di docente accogliente;

d) tutor o formatore in iniziative di formazione del personale docente organizzate dal MIUR/MI/MIM ovvero dall’INDIRE o dall’INVALSI;

e) insegnamento ovvero conduzione di laboratori didattici;

g) pubblicazioni di ricerca disciplinare;

h) partecipazione a progetti di sperimentazione;

i) titolo di dottore di ricerca in didattica;

j) attività di ricerca ovvero di insegnamento nelle università;

k) abilitazione scientifica nazionale a professore di I o II fascia;

l) direzione di corsi finalizzati alla formazione di tutor ovvero alla formazione e all’aggiornamento didattico svolti presso le università e le istituzioni AFAM;

m) avere seguito corsi di formazione per il personale scolastico all’estero nell’ambito di programmi comunitari (Long Life Learning Programme, Leonardo Da Vinci, Pestalozzi) e dell’insegnamento con metodo didattico Montessori;

n) incarico di collaboratore del dirigente scolastico in attività di supporto;

o) funzione strumentale.

Compiti

Ai tutor coordinatori spettano le seguenti funzioni:

  • esaminare i materiali di documentazione prodotti dagli studenti nelle attività di tirocinio, ai fini della costruzione dell’E-Portfolio;
  • gestire i rapporti con i tutor assegnando gli studenti tirocinanti ai gruppi-classe e alle scuole;
  • supervisionare e valutare le attività del tirocinio diretto ed indiretto;
  • supervisionare le relazioni finali delle attività svolte nei gruppi-classe.

Bandi

Per il momento, le Università che hanno pubblicato i bandi per la selezione di tutor coordinatori sono:

FRIULI VENEZIA GIULIA

Università degli Studi di Udine: BANDO in scadenza il 13 giugno alle ore 13:00

EMILIA ROMAGNA

Università degli Studi di Bologna: BANDO in scadenza l’11 giugno alle ore 12:00;

Università degli Studi di Parma: BANDO in scadenza il 14 giugno.