Il DL Rilancio ha incrementato l’importo del Bonus Baby-Sitter da 600 euro a 1.200 euro, prevedendo che questo sia spendibile anche per pagare i Centri Estivi entro il mese di luglio 2020.

Di conseguenza i lavoratori avranno meno risorse a disposizione per pagare la Baby-Sitter che accudisca i figli, in altre parole i 1200 euro di Bonus diventeranno molti meno.

Allora come poter pagare il Centro Estivo senza dover utilizzare i 1.200 euro del Bonus Baby-Sitter?

La risposta ci è data proprio dal DL Rilancio. L’art. 72 prevede che “la fruizione del bonus per i servizi integrativi per l’infanzia [..] è incompatibile con la fruizione del bonus asilo nido”.

Ciò in effetti potrebbe significare che il Bonus Asilo Nido è utilizzabile anche per pagare i Centri Estivi e gli altri Servizi educativi per l’Infanzia.

All’INPS spetta il compito di offrire il chiarimento definitivo.

In ogni caso si ricorda che hanno diritto al Bonus Asilo Nido: – coloro che hanno fatto la domanda e avuto l’accoglimento della domanda da parte dell’INPS; – coloro i quali dovessero fare ancora la domanda tenuto conto che il termine di presentazione è “la mezzanotte del 31 dicembre 2020).

Si ricorda che Bonus Asilo Nido dà diritto ad un rimborso delle rette, nel 2020, fino ad un massimo di 3.000 euro.