Il Fondo di Solidarietà Bilaterale dell’Artigianato FSBA, coinvolto dal DL Cura Italia prima e dal DL Rilancio poi, per il pagamento dell’Assegno ordinario con causale “Covid-19” dopo una prima fase in cui ha proceduto alla liquidazione delle prestazioni ai dipendenti, come gli altri Fondi e come lo stesso INPS ha rallentato la corresponsione della “cassa integrazioni artigiani”.

MA QUANDO SARANNO LIQUIDATE LE PRESTAZIONI DELL’ASSEGNO ORDINARIO?

La risposta ci viene da un post del 30 maggio apparso sulla pagina Facebook di Coordinamento Nazionale UIL Artigianato, una delle Parti Sociali costitutive del Fondo, nel quale si legge:

“è opportuno ricordare che, ad oggi, il Fondo ha erogato la “cassa integrazione” ad oltre 500.000 lavoratori per 313 milioni di euro utilizzando tutte le risorse disponibili accantonate negli anni precedenti, pari a 253 milioni di euro, e i 60 milioni messi a disposizione dal Ministero ai sensi del decreto “Cura Italia” del 17 marzo 2020”.

Infine la sigla sindacale di via Lucullo aggiunge:

“Il Fondo a fronte della immediata messa a disposizione delle risorse previste dal decreto “Rilancio” del 19 maggio 2020 è oggi pronto all’erogazione delle prestazioni a tutti lavoratori per un totale di 670 milioni”.

Pertanto, da quello che si apprende, il Fondo Artigiani è in attesa delle risorse stanziate dal DL Rilancio per poter procedere ai pagamenti attesi da imprese e lavoratori.