Lo ha chiarito ieri l’INPS in un Comunicato Stampa che anticipa i contenuti delle prossime circolari di commento alle nuove misure del DL Rilancio. Le imprese che hanno già effettuato la domanda delle prime 9 settimane di cassa in deroga alle Regioni dovranno, per le ulteriori 5 settimane (e quindi anche per le 4 settimane decorrenti dal 1° settembre) fare la domanda direttamente all’Istituto.

Le nuove domande potranno essere presentate a partire dal 18 giugno.

Con un rilevante accorciamento dei tempi della procedura che potrebbe significare una riduzione dei tempi per gli effettivi pagamenti.

Ecco il passaggio del Comunicato INPS:

”Una ulteriore novità di rilievo prevista dal decreto consiste nella previsione che le ulteriori 5 (più 4) settimane di Cassa integrazione in deroga vengano autorizzate direttamente dall’INPS, a cui andrà presentata la domanda. I datori di lavoro, che dovranno chiedere l’autorizzazione delle prime 9 esclusivamente alle Regioni, potranno, a decorrere dal 18 giugno, chiedere le ulteriori settimane all’Istituto. Rimane la competenza dei rispettivi Fondi di solidarietà territoriale per la deroga afferente alle Province Autonome di Trento e Bolzano.”