Avviata dal 1° giugno la procedura di emersione di rapporti di lavoro irregolari e già in essere al 19 maggio 2020 in agricoltura, nel lavoro domestico e in altri specifici settori. La sanatoria, introdotta dal decreto Rilancio, prevede tre diverse procedure. La prima per i rapporti di lavoro instaurati con cittadini italiani e comunitari, da attivare presso l’INPS. La seconda, in caso di impiego di lavoratori extracomunitari privi di regolare permesso di soggiorno, con presentazione della domanda allo Sportello Unico per l’Immigrazione. E, infine, la procedura di regolarizzazione di permessi di soggiorno scaduti.

Continua a leggere qui

Fonte: ipsoa.it