Pubblicati i nuovi coefficienti di trasformazione relativi agli anni 2021 e 2022 e applicabili per il calcolo delle pensioni da liquidare con il sistema contributivo. I nuovi valori determinano un leggero effetto riduttivo sulla futura pensione. In aggiunta va ricordato che la forte riduzione del PIL a causa della crisi da Covid 19 si rifletterà anche sulla rivalutazione in itinere del montante contributivo. In un simile contesto emerge sempre più evidente il ruolo centrale della previdenza complementare da considerare una componente fondamentale e imprescindibile del benessere pensionistico complessivo.

Continua a leggere qui

Fonte: ipsoa.it