Nella bozza del nuovo Dpcm 18 ottobre che TuttoLavoro24.it ha potuto visionare in esclusiva per i suoi lettori c’è anche il “capitolo” dei servizi alla persona, come da più fonti annunciato nei giorni scorsi.

Esso prevede la stessa norma che abbiamo trovato nel Dpcm del 13 ottobre, che affida poteri maggiori alle Regioni, segno che nulla è cambiato e al momento nessuna decisione è stata presa sulle chiusure.

Tuttavia parrucchieri e centri estetici restano “sotto osservazione” e in caso di un innalzamento dei contagi a livello locale potrebbero rientrare tra le attività soggette a chiusura.

Per approfondire cosa prevede la norma del Dpcm del 13 ottobre, che resta confermata nel Dpcm 18 ottobre, clicca qui.