Nei giorni scorsi TuttoLavoro24.it ha lanciato per primo la notizia che molti lavoratori agricoli attendevano. Il Governo sta lavorando per introdurre nel prossimo Decreto Sostegni bis il Bonus per i braccianti agricoli.

2.400 euro? A tanto ammonterà il Bonus, come per i lavoratori del turismo e dello spettacolo? Oppure un altro importo? Chiarezza su questo l’ha fatta direttamente il Ministro per l’Agricoltura Stefano Patuanelli che durante un incontro con il sindacato autonomo dei braccianti SiFUS ha, da un lato, confermato che il bonus ai braccianti agricoli verrà inserito nel decreto “sostegni bis” che dovrebbe essere pubblicato tra la seconda e la terza settimana di maggio, e dall’altro ha fatto sapere che l’importo sarà di ”1.200 euro una tantum”.

Altri elementi utili fatti trapelare dal ministro ‘pentastellato’ sono che:

  • saranno erogati “automaticamente”;
  • riguarderà coloro che nell’agricoltura hanno lavorato a tempo determinato per un minimo 50 giornate;
  • sono esclusi i percettori “di reddito di cittadinanza, reddito di emergenza, pensioni”.

Dopodichè la notizia è caduta nel silenzio più assordante. A quel punto la nostra Redazione ha contattato altre fonti per capire se vi siano ulteriori conferme sulla linea del Governo e per conoscere qualcosa di più sul Bonus. E in effetti una conferma è arrivata proprio da fonti sindacali del settore agricolo ma appartenenti al mondo della rappresentanza confederale di Cgil, Cisl, Uil.

In particolare a Fai, Flai, Uila, il Ministero dell’Agricoltura avrebbe consegnato le medesime informazioni: l’impianto del Bonus è quello annunciato anche al SiFUS, per cui il l’indennità dovrebbe avere la consistenza di 1.200 euro con lepredette caratteristiche.

Nel frattempo Patuanelli continua a tacere e a non dare far trapelare nulla. Anche nella giornata di ieri con un’intervista ad Agorà su Rai3 e due post su Facebook ha scelto di non pronunciarsi sulle misure di sostegno al reddito in arrivo per i lavoratori agricoli. Pertanto per saperne qualcosa in più dovremo attendere i prossimi giorni.

Foto credit: La Presse

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.