Gli avvisi bonari saranno preceduti dall’invio di un preavviso che sarà notificato via PEC almeno 30 giorni prima dell’invio dell’avviso bonario stesso. È quanto ha comunicato la Direzione Centrale Inail nel corso del tavolo tecnico con il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro. Il preavviso non assume valore di titolo esecutivo ed è una comunicazione avente esclusivamente carattere ricognitivo ed esso conterrà tutti i crediti scaduti e non pagati, compresi quelli relativi all’ultima autoliquidazione, nonché l’elenco delle somme richieste contraddistinte da appositi codici.

Continua a leggere qui

Fonte: ipsoa.it