Sciopero generale nazionale giovedì 16 dicembre. A proclamarlo sono i sindacati confederali Cgil e Uil. Resta fuori dall’iniziativa la Cisl che resta fermo sulla linea del dialogo col Governo ma ‘senza piazza’.

La piazza scelta da Cgil e Uil per la manifestazione nazionale sarà quella di Roma, a piazza del Popolo. Lo sciopero sarà per 8 ore di lavoro.

“Pur apprezzando lo sforzo e l’impegno del Premier Draghi e del suo Esecutivo, – si legge nel comunicato congiunto – la manovra è stata considerata insoddisfacente da entrambe le Organizzazioni sindacali, in particolare sul fronte del fisco, delle pensioni, della scuola, delle politiche industriali e del contrasto alle delocalizzazioni, del contrasto alla precarietà del lavoro soprattutto dei giovani e delle donne, della non autosufficienza, tanto più alla luce delle risorse, disponibili in questa fase, che avrebbero consentito una più efficace redistribuzione della ricchezza, per ridurre le diseguaglianze e per generare uno sviluppo equilibrato e strutturale e un’occupazione stabile.”

Alla manifestazione nazionale di Roma si aggiungerà il contemporaneo svolgimento di analoghe e interconnesse iniziative interregionali in altre 4 città. 

I segretari generali di Cgil e Uil, Maurizio Landini e PierPaolo Bombardieri, interverranno dalla manifestazione di Roma.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].