Arrivano direttamente da Il Sole 24 Ore le indiscrezioni su come sarà erogato il cd. Bonus Inflazione, vale a dire il bonus da 200 euro Una tantum introdotta dal Governo con il decreto Caro Energia che a breve sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

E proprio a poche ore dalle promulgazione che arrivano le prime conferme e indiscrezioni su come sarà erogato il Bonus che spetta, come ormai noto, a coloro che hanno un reddito non superiore a 35mila euro. Le modalità di erogazione infatti variano a seconda dei destinatari che in totale sono circa 28 milioni.

Bonus 200 euro dipendenti: come viene pagato

I datori di lavoro dei settori pubblico e privato saranno tenuti a riconoscere il bonus in via automatica con la busta paga di luglio, cioè senza che il lavoratore faccia domanda. Sarà loro compito verificare in sede di conguaglio a fine anno – è probabile che molti lo faranno anticipatamente – se effettivamente spetta al dipendente oppure no, e provvedono eventualmente al recupero dell’importo in 8 rate da 25 euro ciascuna.

Bonus 200 euro pensionati e disoccupati: come viene pagato

In occasione della mensilità di luglio 2022 l’Inps (o un altro ente previdenziale, se previsto) erogherà automaticamente l’indennità una tantum di 200 euro ai titolari di pensione, ai “prepensionati” e a chi a giugno avrà percepito la NASpI o DIS-COLL.

Critica la situazione per gli stagionali di turismo e agricoltura come abbiamo potuto mettere in risalto in questo articolo.

Bonus 200 euro Reddito di cittadinanza: è automatico?

Il bonus di 200 euro sarà erogato anche ai percettori del Reddito di cittadinanza. E’ questa la novità della seconda versione del decreto. Nessun automatismo nei pagamenti per queste famiglie: prima di riconoscere i 200 euro l’Inps procederà alle verifiche per escludere coloro che ottengono il bonus in qualità di dipendenti, pensionati, titolari NASpI o ad altro titolo.

Bonus 200 euro lavoratori autonomi: chi paga?

Nel caso dei lavoratori autonomi non paga né Inps né un datore di lavoro, che in questo caso non esiste. Ecco perchè per i lavoratori autonomi e professionisti e più in generale il mondo delle Partite Iva, è stato istituito un fondo specifico. Sarà poi un decreto ministeriale a definire le modalità di erogazione del bonus con l’obiettivo di accreditare il Bonus 200 euro a luglio.

Bonus 200 euro Lavoratori domestici

Per questi lavoratori, che non hanno il sostituto di imposta perchè la legge non considera il datore di lavoro – famiglia un sostituto di imposta, il pagamento sarà fatto da INPS. In questo caso avverrà tutto previa domanda. Occorrerà a quel punto conoscere quali saranno i requisiti di accesso che saranno stabiliti.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].