Alas Lavoratori dello Spettacolo 2022: chi versa? Nuove scadenze

Psmsad inps

Con il messaggio 2260/2022, Inps ha finalmente reso note le istruzioni operative per il versamento dei contributi relativi all’indennità per la disoccupazione involontaria dei lavoratori autonomi dello spettacolo, semplicemente nota come ALAS.

Oltre a una nuova categoria che potrà beneficiare del contributo del 2%, il messaggio fissa anche delle nuove scadenze. Vediamole.

ALAS contributo 2%: a chi spetta

Il riferimento normativo è all’art. 2 del dlgs 182/1997. Le categorie alle quali viene applicato la contribuzione di finanziamento dell’indennità ALAS, pari al 2% sono quelle indicate nel comma 1, lettere a) e b), ossia coloro che:

a) prestino a tempo determinato, attività artistica o tecnica, direttamente connessa con la produzione e la realizzazione di spettacoli;

b) prestino a tempo determinato attività al di fuori delle ipotesi di cui alla lettera a).

Con suddetta Circolare, si aggiunge la categoria dei lavoratori autonomi esercenti attività musicali (di cui all’articolo 3, primo comma, n. 23-bis, del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 16 luglio 1947, n. 708). Tale categoria è tenuta, inoltre, ad adempiere personalmente sia agli obblighi informativi che contributivi presso l’INPS in considerazione dell’ampia autonomia di organizzazione dell’attività economica e dei compiti assunti. 

Ma non tutti i lavoratori autonomi dello spettacolo sono tenuti al contributo pari al 2% del compenso lordo giornaliero.

Nella Circolare infatti si fa presente che “per i datori di lavoro/committenti che instaurano rapporti di lavoro autonomo con soggetti per i quali è previsto l’obbligo di assicurazione al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo, la misura del contributo di finanziamento dell’indennità di disoccupazione ALAS dovuto è pari all’1,06% dell’imponibile contributivo.

ALAS nuove scadenze 2022: quando?

In particolare, Inps segnala come i contributi vadano versati a partire dalla competenza di maggio di quest’anno.

Invece, gli arretrati da gennaio ad aprile 2022 potranno essere versati con le denunce di competenza maggio 2022, giugno 2022 e luglio 2022.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].