Con il messaggio 2397 del 13 giugno 2022 Inps per la prima volta si pronuncia sul nuovo Bonus 200 euro anti-inflazione previsto dal Decreto Aiuti.

L’indennità sarà erogata una tantum, cioè una sola volta con la busta paga del mese di luglio. Su questo l’indicazione di Inps è inequivocabile.

Ma chi sono i datori di lavoro obbligati a riconoscerlo ai propri dipendenti? Anche su questo l’ente previdenziale è chiaro: il beneficiio spetta a ”tutti i lavoratori dipendenti di datori di lavoro, pubblici e privati, a prescindere dalla circostanza che assumano o meno la natura di imprenditore”.

Dunque il Bonus dovranno erogarlo gli imprenditori, gli enti e gli istituti pubblici, ma anche quei datori di lavoro privati che imprenditori non sono, come ad esempio le associazioni, le fondazioni, ecc. Tra i soggetti obbligati ci sono dunque anche le cooperative e le cooperative sociali. Sono esclusi i datori di lavoro del rapporto di lavoro domestico, cioè le famiglie per i quali vige un regime specifico.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].