Nessun pagamento del Bonus 200 euro per i lavoratori dipendenti se il datore di lavoro per i primi 4 mesi del 2022 non ha “attivato” il requisito dell’esonero contributivo dello 0,80%. Vale a dire non ha applicato al lavoratore l’esonero previsto dalla Legge di Bilancio per il 2022, che costituisce il principale requisito di accesso al Bonus 200 euro in erogazione per il mese di luglio.

La questione è tuttavia controversa. Secondo quanto si apprende da Il Sole 24 Ore in edicola oggi sarebbe opportuno che il Ministero del Lavoro uscisse con un chiarimento, utile a comprendere se per aver il Bonus è necessario che lo 0,8% sia stato effettivamente applicato sulle buste paga da gennaio ad aprile 2022 oppure è sufficiente che il lavoratori rientri nel diritto all’esonero contributivo dello 0,8%.

“Uno dei nodi più significativi riguarda l’interpretazione da dare al passaggio della norma che identifica quali destinatari del bonus i lavoratori che «abbiano beneficiato» dell’esonero contributivo dello 0,80 per cento. Va verificato, infatti, se si tratta dell’effettiva fruizione o della sola esistenza del diritto a ottenere lo sgravio contributivo – puntualizza “Il Sole” – . Ovviamente, a seconda dell’interpretazione che verrà data all’inciso normativo, questi soggetti potranno o meno accedere al bonus”.

Un’interpretazione strettamente letterale – continua il quotidiano economicoridurrebbe il possibile bacino di destinatari che, tuttavia, si troverebbero a subire oltre al danno (mancata applicazione dell’esonero 0,80% spettante) pure la beffa (esclusione anche dal bonus dei 200 euro). Si pensi, per esempio, ai lavoratori il cui rapporto è cessato nei primi mesi dell’anno, antecedentemente all’emanazione della circolare Inps 43/22; alcuni datori di lavoro potrebbero non aver eseguito il passaggio in busta dello 0,80% in quanto il rapporto era già chiuso, pur in presenza dei presupposti. Lo stesso dicasi per quei datori che per incuria o errore non lo hanno riconosciuto”.

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].