HomeEvidenzaLavoratori Agricoli, niente sanzioni a chi paga i contributi INPS in ritardo...

Lavoratori Agricoli, niente sanzioni a chi paga i contributi INPS in ritardo [UFFICIALE]

Non ci saranno sanzioni per il pagamento in ritardo della seconda rata dei contributi dovuti dai lavoratori agricoli autonomi.

È lo stesso Inps a darne notizia, con il messaggio n. 3388 del 15 settembre scorso.

Il provvedimento arriva in seguito a diverse anomalie di carattere tecnico rilevate in fase di accesso al cassetto previdenziale, che hanno causato dei ritardi nell’acquisizione delle informazioni necessarie per saldare quanto dovuto.

Pertanto, per i pagamenti effettuati dal 17 al 30 settembre 2022 l’Istituto Previdenziale non applicherà alcuna sanzione civile. Sanzioni che solitamente sono previste nel caso in cui i contributi INPS non vengano pagati o vengano pagati in ritardo, ossia oltre la scadenza prevista.

Per questa seconda rata, la deadline era fissata al 16 settembre. Per il calendario completo delle scadenze e per sapere come si calcolano i contributi clicca qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img