HomeEvidenzaAumenti Stipendi e Pensioni, Bonus 200 euro esteso: Aiuti bis è ora...

Aumenti Stipendi e Pensioni, Bonus 200 euro esteso: Aiuti bis è ora in Gazzetta Ufficiale

La legge di conversione del Decreto Aiuti bis conferma quanto annunciato su aumenti di stipendio e pensione e sull’estensione del Bonus 200 euro alle categorie rimaste escluse dal primo decreto Aiuti. Novità anche sullo smart working.

Vediamo quali conferme arrivano dalla legge di conversione del decreto Aiuti bis.

Aumenti stipendi e pensioni DL Aiuti bis: novità

Aumenteranno davvero gli stipendi e le pensioni grazie alle misure inserite nel Decreto Aiuti bis, anche se non si tratta di cifre alte.

Per quanto riguarda le pensioni, TuttoLavoro24.it ha già dato la notizia in esclusiva pubblicando il cedolino della pensione di ottobre con i relativi aumenti: le pensioni aumenteranno del 2% con la rivalutazione anticipata, anche se non tutte godranno di un aumento pieno. Confermato quindi l’aumento per scaglioni.

Gli stipendi sotto i 35 mila euro dei dipendenti pubblici e privati, invece, cresceranno tutti allo stesso modo: si parla di un esonero contributivo totale del 2%, dato dallo sgravio contributivo dello 0,8% in vigore da gennaio a cui si somma lo sgravio dello 1,2%. Per sapere di quanto aumenteranno gli stipendi clicca qui.

Bonus 200 euro esteso a 4 categorie: ecco quali

La conversione in legge del Decreto Aiuti bis conferma l’estensione del bonus 200 euro alle categorie rimaste escluse dal primo Decreto Aiuti. Si tratta di:

  • lavoratori dipendenti che nel primo semestre dell’anno 2022 non hanno beneficiato dell’esonero contributivo dello 0,8%, poiché interessati da eventi coperti figurativamente dall’INPS, quali maternità, malattia e cassa integrazione 0 ore;
  • collaboratori sportivi che siano stati beneficiari di almeno una delle indennità previste dall’art. 96 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18;
  • assegnisti di ricerca e dottorandi, per cui le domande sono già aperte sul sito Inps;
  • neo-pensionati, ossia i titolari di trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione con decorrenza dal 1° luglio 2022.

Novità smart working: cosa prevede il DL Aiuti bis

Le vere novità riguardano le misure introdotte per il lavoro agile.

In fase di conversione in legge del Decreto Aiuti ter il Parlamento ha aggiunto un emendamento sullo smart working su proposta del Ministero del Lavoro, che ha trovato delle nuove risorse per garantirne una proroga.

Lo smart working potrà durare fino al 31 dicembre prossimo, ma solo per particolari categorie di lavoratori: per approfondire clicca qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -