HomeEvidenza“Pensioni basse a 1.000 euro al mese? Irrealizzabile dal nuovo Governo”

“Pensioni basse a 1.000 euro al mese? Irrealizzabile dal nuovo Governo”

Le promesse fatte dai Partiti in campagna elettorale? La maggior parte sono irrealizzabili a partire da quella che riguarda l’innalzamento degli assegni pensionistici bassi. A “giurare” che è vero è l’esperto di Economia Alan Friedman che sulle colonne del Corriere della Sera scrive:

“Alcune delle promesse elettorali più tradizionali, dalle flat tax di Forza italia e Lega alla proposta berlusconiana di portare tutte le pensioni minime a mille euro al mese, sono irrealizzabili perchè costerebbero decine di miliardi sotto forma di nuove spese o mancati introiti per il fisco, mandando in tilt i conti pubblici”.

Dunque l’impegno di Lega e Forza Italia, ma anche del Movimento 5 Stelle, di far salire almeno a mille euro le pensioni per tutti coloro che hanno un assegno sotto tale soglia sarebbe irrealizzabile. “Quasi tutti gli economisti – assicura Friedman – danno per scontato (e sperano) che ben poche [delle proposte, ndr] si tramuteranno effettivamente in realtà”.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -