HomeEvidenzaAumenti in busta paga del 2% spettano 2 volte in questo caso

Aumenti in busta paga del 2% spettano 2 volte in questo caso

Taglio del cuneo fiscale del 2%, raddoppia nel caso in cui i rapporti di lavoro in essere siano due. Ogni datore di lavoro, infatti, dovrà applicarlo.

Il chiarimento arriva direttamente da Inps col messaggio 3499 dello scorso 26 settembre.

In pratica, lo sgravio contributivo del 2% (che garantirà degli aumenti in busta paga) andrà riconosciuto per ogni rapporto di lavoro che non superi la retribuzione mensile di 2.692 euro (35 mila euro annui), a prescindere dal numero di rapporti di lavoro intrattenuti.

Come scrive Inps nel messaggio, infatti, “il calcolo del massimale della retribuzione imponibile che dà diritto all’applicazione dell’esonero deve essere considerato autonomamente per ogni rapporto di lavoro, in relazione ai distinti datori di lavoro, con riferimento al medesimo mese”

Pertanto, nel caso in cui si abbiano 2 lavori, il massimale di retribuzione imponibile da considerare ai fini della valutazione circa la spettanza dell’esonero sarà pari a 2.692 euro per entrambi i rapporti di lavoro.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -