L’assemblea nazionale unitaria dei delegati Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil, riunitasi in video conferenza, ha approvato la piattaforma per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro per il periodo 1° aprile 2020 – 31 marzo 2023. Il settore tessile-abbigliamento-moda interessa oltre 400.000 addetti in circa 46.000 imprese, il contratto era scaduto il 31 marzo scorso. 

Ora la piattaforma sarà inviata immediatamente ai rappresentati di Sistema Moda Italia – Confindustria per iniziare rapidamente le trattative. E’ questa l’aspettativa delle organizzazioni sindacali di categoria.

La richiesta economica dei sindacati è di 115 euro medi (3° livello super) sui minimi tabellari; si richiede la trasformazione dell’elemento di garanzia retributiva in elemento perequativo con l’innalzamento economico – dagli attuali euro 300 ai 450 euro annui – in tutte quelle imprese che non esercitano la contrattazione di 2° livello.