Continuerà fino al termine del 2022 la ‘moratoria’ sul Patto di Stabilità che da marzo 2020 sospende l’obbligo di rispettare le ferree regole europee su aiuti incentivi all’economia. Si tratta della nota sospensione della clausola generale di salvaguardia introdotta per consentire agli Stati membri di gestire con maggiore flessibilità l’emergenza sanitaria ed economica.

A confermarlo è il vicepresidente esecutivo della Commissione Europea Valdis Dombrovskis, in conferenza stampa a Lisbona al termine dell’Ecofin informale organizzato dalla presidenza portoghese.

Conseguentemente le politiche economiche negli Stati dell’Ue continueranno a “rimanere a sostegno dell’economia quest’anno e l’anno prossimo. E dovremmo evitare un ritiro prematuro delle misure di supporto dell’economia”. In altri termini il 2021 e tutto il 2022 saranno anni in cui imprese e famiglie potranno contare sul supporto economico statale.

In attesa anche che decolli il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza italiano che in queste settimane – come gli altri Pnrr nazionali – è al vaglio della Commissione europea che si esprimerà entro un mese.

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.