In questi giorni molti operai agricoli che nel 2020 hanno lavorato per almeno 50 giornate e che nelle scorse settimane hanno presentato la domanda per ottenere il Bonus 800 euro stanno attendendo i pagamenti da parte dell’Inps.

Intanto – come anticipato da TuttoLavoro24.it giorni fa – stanno arrivando i primi segnali da parte dell’Istituto sul Cassetto previdenziale del cittadino, che annunciano i primi esiti delle domande i cui pagamenti arriveranno nei prossimi giorni.

Alcune risultano come ‘ACCOLTA’ altre invece come ‘RESPINTA’: questo specifico punto sarà oggetto di un nostro approfondimento nei prossimi giorni.

Bonus 800 euro braccianti agricoli pagamenti: chi sta ricevendo risposta Inps

Inps ha aperto la procedura telematica per il caricamento delle domande solo a partire dal 24 giugno. Prima di questa data non era possibile fare domanda. 

Coloro che nei giorni precedenti al 24 giugno si sono recati presso gli uffici dei patronati per portare tutta la documentazione non hanno fatto altro che contribuire a preparare tutto l’occorrente per l’invio telematico da parte degli uffici sindacali stessi. Dunque nessun invio materiale è stato fatto prima del 24 giugno. I patronati, sulla base dei documenti ricevuti, hanno poi via via caricato le domande sul sito Inps dal 24 giugno in poi, finanche nel mese di luglio.

I primi esiti delle domande Inps che stanno arrivando in queste ore e in questi giorni riguardano dunque questi lavoratori agricoli:

  • coloro che hanno fatto domanda autonomamente, senza avvalersi dell’assistenza dei patronati, dal 24 al 30 giugno;
  • coloro che hanno chiesto l’assistenza dei patronati e ai quali questi operatori hanno effettivamente caricato la domanda dal 24 al 30 giugno.

Ciò vuole dire che se il patronato non ha caricato tempestivamente la domanda, cioè se l’invio è stato fatto dopo il 30 giugno, è assai probabile che i lavoratori dovranno attendere altri giorni per conoscere l’esito da parte dell’Inps.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.