E’ stato raggiunto nei giorni scorsi un nuovo accordo per il rinnovo del Contratto Collettivo Provinciale operai agricoli e florovivaisti della provincia di Treviso, sottoscritto dalle principali sigle datoriali Confagricoltura, Coldiretti, Cia, e Flai-Cgil, Fai-Cisl, Uila-Uil.

Con il rinnovo è stato concordato un aumento retributivo dell’1,8% con decorrenza 01/07/2021.

A copertura del periodo di vacanza contrattuale è stato inoltre concordato un trattamento Una tantum pari a:
€ 45,00 per i lavoratori a tempo indeterminato in forza al 31 luglio 2021, a condizione che abbiano lavorato nel mese di giugno;
€ 20,00 per i lavoratori a tempo determinato in forza al 31 luglio 2021, a condizione che abbiano lavorato nel mese di giugno.

Va segnalata anche la novità della ‘Garanzia contrattuale giornate per fase lavorativa’ che prevede l’obbligo per le aziende di garantire ai propri lavoratori assunti a tempo determinato, per tutte la durata del rapporto di lavoro, un minimo mensile di 4 giornate lavorative come media mensile. Sono fatti salvi i motivi di forza maggiore. Le fasi lavorative della raccolta con durata fino a due mesi sono escluse dalla garanzia minima.

Per i lavoratori assunti esclusivamente per le attività agrituristiche, l’obbligo del rispetto della garanzia minima, decorrerà dal 1° gennaio 2023 e comunque non prima della conclusione della pandemia.

In sintonia con gli accordi nazionali e come previsto da altri accordi provinciali dell’agricoltura viene istituita la figura del “Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale”.

Novità anche per i Contratti di Appalto. A partire dal mese di Agosto, le aziende che provvederanno alla stipula di contratti di appalto, provvederanno a comunicare al F.I.I.M.I E.B.A.T. a mezzo PEC entro 10 giorni dalla stipula, mediante apposita modulistica predisposta dall’Ente, le caratteristiche del contratto di appalto sottoscritto.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Resta aggiornato con noi. Unisciti alla nostra pagina  Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.