Proroga al 31 marzo 2022 di tutti i termini per la presentazione delle domande necessarie all’accesso alla c.d. CIG emergenziale e al 30 giugno 2022 dei termini per procedere al c.d. conguaglio della medesima CIG. E’ questa una delle proposte di modifica per la conversione in legge del decreto fiscale (n.146/2021) presentate dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro in occasione dell’audizione presso le Commissioni Finanze e Lavoro, previdenza sociale del Senato. E’ inoltre necessario rivedere il criterio di equiparazione della quarantena alla malattia ed estendere l’ambito di applicazione della proroga del termine di pagamento delle cartelle, notificate dall’agente di riscossione dal 1° settembre al 31 dicembre 2021.

Continua a leggere qui

Fonte: ipsoa.it