Il dibattito sul Reddito di base, in Italia chiamato Reddito di cittadinanza, è aperto in tutta Europa.

La conferma arriva dalla decisione della Commissione europea, risalente a qualche mese fa, di autorizzare il nuovo ECI-UBI 2020, vale a dire l’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) per l’introduzione di un Reddito di base incondizionato negli Stati membri dell’Europa.

La raccolta delle firme è iniziata il 25 settembre 2020 e si concluderà 24 settembre 2021.

Il titolo dell’iniziativa dei cittadini europei è: “Start Unconditional Basic Incomes throughout the EU”, vale a dire “Avviare redditi di base incondizionati in tutta l’UE”.

Prevede la raccolta di almeno 1 milione di firme (online) da parte di altrettanti cittadini europei che risiedono nei diversi stati membri.

A sostegno della petizione si è mobilitata un’ampia coalizione di reti, associazioni e sostenitori del reddito di base in tutta Europea.

Una volta completata la raccolta delle firme, la richiesta sarà formalmente consegnata alle Commissione Europea ed al Parlamento Europeo che dovranno inserire nell’agenda la proposta proveniente dai cittadini europei.

Al momento le firme degli italiani rappresentano solo il 7% del totale dei consensi ottenuti fino ad ora: al momento 32.427 su 1 Milione necessarie.

E’ possibile FIRMARE la petizione on-line cliccando qui, selezionando la lingua italiana e cliccando su questo banner: