HomeEvidenzaPagamenti INPS ultimi 10 giorni settembre 2022: RdC con anticipo, Assegno Unico,...

Pagamenti INPS ultimi 10 giorni settembre 2022: RdC con anticipo, Assegno Unico, Bonus 200 euro, NASpI

Calendario dei pagamenti Inps fine settembre 2022. Quali prestazioni paga Inps a fine settembre? In quali date? Tanti percettori saranno accontentati in questi ultimi giorni di settembre: ricarica del Reddito di Cittadinanza, Assegno unico, Bonus figli, Bonus 200 euro e Disoccupazione agricola. Vediamo quali saranno le date interessate.

Reddito di Cittadinanza settembre 2022: quando arriva la ricarica?

Chi aspetta una mensilità diversa dalla prima, riceve la ricarica del Reddito di Cittadinanza a fine mese: la data è il 27, se non cade di giorno festivo.

Per far arrivare puntuale il pagamento RdC in data martedì 27 settembre, Inps deve far partire le lavorazioni con anticipo. Solitamente queste iniziano il 25 del mese, ma a settembre il 25 è domenica.

E’ auspicabile, pertanto, che Inps dia il via alle lavorazioni il venerdì 23, proprio come successo ad aprile, quando Inps iniziò le lavorazioni venerdì 22 dato che il 25 aprile è sempre festivo.

Assegno Unico settembre 2022: le date di fine mese

Per quanto riguarda il pagamento dell’Assegno Unico per i figli a carico, a settembre Inps è stato inarrestabile.

La scorsa settimana l’Istituto ha pagato 4 volte e questa settimana non vuole essere da meno. Ecco gli accrediti segnalatici dai nostri lettori:

  • lunedì 19 settembre;
  • martedì 20 settembre;
  • mercoledì 21 settembre;
  • giovedì 22 settembre.

Tutti gli appuntamenti interesseranno coloro che hanno fatto domanda per l’Assegno Unico.

Tuttavia, si sta sbloccando anche il pagamento degli arretrati dell’Assegno Unico integrato al Reddito di Cittadinanza: per questi percettori, l’erogazione è avvenuta nei giorni scorsi con queste tempistiche.

Bonus figli: quali in pagamento a settembre 2022?

Se per il Bonus Nido sono finiti i fondi (come ha rivelato Inps), il pagamento del Bonus terzo figlio per le famiglie numerose e con ISEE 2022 inferiore a 8.955,98 euro continua anche a settembre.

Per questa settimana, si segnala la data di giovedì 22 settembre. Ricordiamo che il contributo, riconosciuto dal proprio comune di residenza, da marzo scorso è stato inglobato nell’Assegno Unico. Per questo motivo, i pagamenti si riferiscono al primo bimestre del 2022.

Bonus 200 euro autonomi, avvio domande il 20 settembre?

Questa settimana dovrebbe segnare una svolta per i lavoratori autonomi in attesa da mesi del bonus 200 euro.

Dopo l’ok arrivato dalla Corte dei Conti, il bonus 200 euro si fa sempre più vicino per artigiani, commercianti, agricoltori, partite Iva e iscritti alla gestione separata.

Stando alle ultime indiscrezioni, pare che le domande per il Bonus potranno aprirsi dal prossimo 20 settembre: per i dettagli clicca qui. Manca solo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

NASpI settembre 2022: nuove date di accredito

Sul fronte dell’indennità di disoccupazione non agricoli Inps in questo mese si è mossa con anticipo. I primi accrediti della mensilità di agosto si sono visti il 1° settembre per poi proseguire 7-8-9.

Le lavorazioni però continuano anche nella seconda metà del mese, con le ultime notizie Inps che dicono di nuovi accrediti per la prossima settimana tra il 22 e il 23 settembre.

Disoccupazione Agricola settembre 2022: pagamenti terminati?

La maggior parte degli accrediti della Disoccupazione Agricola si sono già verificati tra giugno e luglio e sono proseguiti blandamente anche ad agosto. Dal 31 marzo, termine ultimo per la presentazione delle domanda per la disoccupazione agricola, Inps impiega infatti un massimo di 115 giorni di tempo per lavorare e dare il via ai pagamenti.

Tuttavia, come già visto la scorsa settimana, anche adesso c’è ancora qualcuno che non ha ricevuto il pagamento della disoccupazione agricola. Cosa fare in questo caso?

È Inps stesso a dare indicazione ai percettori su come muoversi in caso di “inadempienza” della Pubblica Amministrazione, e lo fa con la circolare n. 55 dell’8 aprile 2021. Secondo quanto previsto da Inps, nei casi di inadempimento l’interessato può rivolgersi al Direttore Inps centrale/regionale/di coordinamento metropolitano competente a livello locale.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -