HomeEvidenzaAssegno Unico 2022: Aumenti in arrivo per Figli disabili e Arretrati

Assegno Unico 2022: Aumenti in arrivo per Figli disabili e Arretrati [UFFICIALE INPS]

Con il messaggio 3518 Inps dà indicazioni riguardo i nuovi importi dell’Assegno Unico con i relativi aumenti per i figli disabili maggiorenni e disposizioni per poter beneficiare dell’assegno in presenza di nuclei familiari orfanili.

A prevedere le modifiche è il decreto Semplificazioni fiscali, approvato a giugno dal Consiglio dei ministri, che modifica gli artt. 4 e 5 del Dlgs 230/2021 per compensare le perdite sopportate dai nuclei con disabili per la cancellazione degli ANF e delle detrazioni per familiari a carico.

Vediamo come cambiano gli importi dell’Assegno Unico.

Assegno Unico 2022, quali aumenti per figli disabili?

Vediamo come aumentano gli importi dell’Assegno Unico con le nuove modifiche al Dlgs, che equiparano i figli disabili maggiorenni ai figli minorenni.

Le seguenti modifiche valgono limitatamente al 2022:

  • l’importo dell’assegno previsto per ciascun figlio minorenne, pari a un massimo di 175 euro mensili per un ISEE pari o inferiore a 15.000 euro (da ridursi gradualmente in funzione del crescere del valore ISEE) viene concesso nella medesima misura anche in caso di figli maggiorenni disabili senza limiti di età;
  • la maggiorazione prevista esclusivamente per i figli minorenni in base al grado di disabilità viene estesa e applicata nella medesima misura a ciascun figlio con disabilità fino al compimento di 21 anni:
    • 85 euro mensili in caso di disabilità media;
    • 95 euro mensili in caso di disabilità grave;
    • 105 euro mensili in caso di soggetti non autosufficienti.
  • nel caso di nuclei con ISEE inferiore ai 25 mila euro e almeno un figlio a carico con disabilità, gli importi della maggiorazione sono incrementati di 120 euro al mese.

Per approfondire gli importi clicca qui.

Assegno Unico 2022, nuclei familiari orfanili

Il Decreto contiene nuove disposizioni per riconoscere l’assegno anche agli orfani maggiorenni, purché vengano rispettate tali condizioni:

  • titolarità di pensione ai superstiti (decesso di un genitore);
  • disabilità grave.

Aumenti Assegno Unico 2022, quando arrivano?

Le nuove disposizioni del DL n.73/2022 hanno effetto retroattivo. Pertanto, per le domande presentate entro il 30 giugno 2022, l’INPS provvederà ai dovuti conguagli delle rate di Assegno Unico spettanti ed eventualmente già erogate a decorrere dal mese di marzo 2022.

Per le domande presentate dal 1° luglio 2022 gli importi in pagamento sono già aggiornati.

A partire dal 1° marzo 2023 torneranno ad applicarsi, per i figli maggiorenni affetti da disabilità, le seguenti maggiorazioni (commi 5 e 6 dell’art. 4 del dlgs n. 230/2021):

  • 80 euro mensili, per i figli disabili tra i 18 e i 20 anni di età;
  • 85 euro mensili (che si riducono in funzione del valore ISEE) per i figli maggiorenni disabili di età pari o superiore a 21 anni;
RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -