Lo ha anticipato con un lungo post su Facebook la Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo: il Ministero del Lavoro sta lavorando con l’Inail e le parti sociali di settore a un Protocollo per far ripartire in sicurezza il settore spettacolo, cinema, teatro.

Ecco i passaggi salienti delle dichiarazioni della Ministra.

È essenziale dare allo Spettacolo la dignità di settore con una propria disciplina specifica e di filiera.
Proprio a tal fine, come Ministro del Lavoro sto predisponendo con i rappresentanti dei lavoratori e delle imprese dello spettacolo un protocollo validato da Inail in materia di salute e sicurezza che garantisca agli operatori la massima sicurezza nei luoghi di lavoro (anche e soprattutto rispetto al rischio Covid 19) e che assicuri alla imprese la flessibilità e certezza delle regole e degli standard di prevenzione applicabili”

La Catalfo ha poi proseguito sul post anticipando un tavolo di confronto con le parti sociali.

“É mia intenzione assieme al Ministero dello Sviluppo Economico e al Ministero dei Beni e delle attività culturali convocare al più presto uno specifico tavolo aperto a tutti i vari rappresentanti appartenenti a vario titolo al mondo dello spettacolo che avrà come obiettivo quello di elaborare regole comuni per l’intero settore al fine di giungere alla redazione di un vero e proprio statuto dei lavoratori dello spettacolo”.

Dunque la Ministra 5stelle ha accennato anche ad un provvedimento che prevede lo Statuto dei Lavoratori dello Spettacolo. Idea che sembra fare da “eco” alla richiesta dei lavoratori del settore ed espressa durante le manifestazioni degli scorsi giorni a Milano e Roma.